La Saia

Le Saie, dette anche Spine, sono armature caratterizzate dalla presenza dei punti di legatura disposti secondo la diagonale di un quadratto, altra caratteristica importante possono produrre tessuti con un diritto e un rovescio, perchè nei loro rapporti il numero dei punti pieni è diverso dal numero dei punti vuoti. Pertanto i tessuti realizzati con questi rapporti, saranno da un lato ad effetto Ordito e dall'altro, ad effetto di trama.

Il più piccolo rapporto di Sai è quello da tre.

 


 

Le derivate della Saia

Le armature derivate della Saia si ottengono come per la Tela aggiungendo dei punti di legatura (quadretti pieni), secondo la disposizione dei punti pieni si possono ottenere:

Saie a nervatura composta e Batavie

Si ottengono dalle Saie aggiungendo regolarmente ad ogni punto pieno, altri punti pieni.

Quando con tale aggiunta si arriva ad ottenere lo stesso numero di quadretti pieni e vuoti, si ottengono le saie che danno tessuti senza rovescio.

Queste armature prendono il nome di Batavie.

Saie a nervature multiple

Si ottengono aggiungendo alle Saie o alle Saie a nervatura composta, altre nervature di punti pieni.

Saie a nervature operate

Prendendo come base una delle precedenti Saie e vi si aggiungono, in modo regolare, alcuni piccoli motivi geometrici formati da punti pieni avremmo le Saie operate.

Diagonali

Raddoppiando, triplicando, quadruplicando l'evoluzione di ciascuna trama di una Saia presa come base, otterremo delle armature rettangolari con nervature oblique aventi inclinazioni superiori a 45°, chiamate appunto Diagonali.

Con gli stessi procedimenti usati per le Saie avremmo anche le:

Diagonali a nervatura composta

Diagonali a nervature multiple

Diagonali a nervature operate